[postazione makeup] ... delle novità fall/winter 2017 Purobio Cosmetics { post lungherrimo }

Leave a Comment
Dopo un lunghissimo iter che l'ha portata da Bari a Palermo per poi approdare a Roma - roba che le peripezie di Daenerys Targaryen possono solo accompagnare - una ventina di giorni fa sono riuscita finalmente a mettere le zampe sulla box contenente tutte le novità della collezione fall/winter 2017 di Purobio Cosmetics, che erano state presentate al Sana e che avevano scatenato fortissime aspettative per via della presenza, tra le news, dei rossetti liquidi. Io, che già normalmente viaggio con un normale ritardo di un paio di settimane, stavolta ci ho messo ancora più del solito a scattare le foto, editarle ma soprattutto provare tutti i prodotti per poterli descrivere come meritavano. Ora che l'hype è passato e tutte più o meno si sono già fatte un'idea della collezione, questo post risulterà dunque utile come uno spoiler due anni dopo la fine di una serie, però insomma, here i am.

[angolo toelette] ... di Skinfood e la Black Sugar Honey Mask Wash Off Esfoliante { review }

2 comments
La mia passione per le maschere viso non conosce confini, non ha religione nè credo, non è snob nè esclusiva, è aperta a tutte le razze e, sebbene io prediliga anche in questo settore l'utilizzo di prodotti ecobio, non escludo a priori incursioni in mondi paralleli, soprattutto se si tratta di referenze rinomate e acclamate vox populi, per le quali mi sento obbligata alla prova. La Black Sugar Honey Mask Washoff di Skinfood, marchio cosmetico coreano con antiche radici nell'alimentazione, rientra in questa categoria: io la sto usando proprio in questo periodo ed essendomene fatta un'opinione abbastanza precisa, nonchè condivisa da Sorce - che sarebbe una delle mie coinquiline qui a Roma, nonchè donna dotata di pelle sensibilissima e facilmente arrossabile - è arrivato il momento di condividerla.


[postazione makeup] ... di sabati rosa, Dr. Hauschka e nuove scoperte { overview prodotti provati }

1 comment
Da quando sono a Roma, i miei sabati si tingono di rosa e io mi sono proclamata mascotte semi-ufficiale e semi-infiltrata delle ragazze del team We Are Addicted To Bio, con cui ci dilettiamo in goderecci pranzi finto-ipocalorici e incontri beauty nelle bioprofumerie, alla scoperta di brand e prodotti. Sono state proprio le mie adorate ragazze del sabato ad introdurmi nel magico mondo di Dr. Hauschka: un'azienda di cui avevo sempre sentito solo cose belle, ma di cui non avevo mai provato alcunchè. In questi mesi ho però recuperato il gap e, su consiglio di Paola, Valentina e Vanessa (l'ordine di citazione è puramente alfabetico), ho acquistato alcune referenze che, attualmente, accompagnano la mia routine mattutina. Qualche giorno fa ho lanciato un sondaggine!! su Instagram chiedendo se potesse interessare un post dedicato ai miei acquisti ed è venuto fuori un quasi 100% di sì (l'unico NO me lo sono beccato da quel simpatico umorista del mio amico Vicè, che segue le mie stories solo per prendermi per il ...). Seguono quindi opinioni sparse in libertà sui prodotti in questione.

[bagno in camera] ... della linea Color Vibes di Gyada Cosmetics { review }

2 comments
Quando Gyada Cosmetics ha fatto intuire più o meno velatamente che c'era qualcosa di nuovo in cantiere, le mie antenne hanno iniziato a vibrare fortissimamente perchè - si sa - vado pazza per tutto ciò che riguardi la cura del capello ovvero, per dirla all'ammerigana che fa sempre più figo, l'haircare. Poi ho scoperto che si trattava di una nuova linea per lo più composta da shampoo ed ho proprio giubilato, perchè di sperimentare questo genere di prodotti non sono mai sazia. In ogni caso: la linea in questione si chiama Color Vibes ed è uscita a luglio. Io ne parlo solo ora perchè, benchè abbia ricevuto le referenze poco prima del lancio, il trasferimento a Roma, la nuova vita, il nuovo lavoro eblablabla (ormai la storia è nota, mobastaveramente) hanno inciso non poco sulla scaletta di questo ciarliero angolo di vanità. E comunque, meglio tardi che mais.

[postazione makeup] ... del Creamy Comfort Foundation by Neve Cosmetics { preview/review }

6 comments
Sono sicura che questo è uno dei post più attesi di sempre, non tanto perchè ne sto scrivendo io che sono l'ultima blogger sulla faccia della terra, ma per l'argomento in sè. Il fatto è che quando Neve Cosmetics ha lasciato intuire attraverso un'immagine ambigua e sfocata, che però non ha fregato gli occhi d'aquila delle makeup addicted più allenate, di avere nel calderone dei prossimi lanci un fondotinta liquido, sul web si è scatenato il pandemonio. Da anni la community in effetti chiedeva all'amatissimo brand un prodotto simile e finalmente l'amatissimo brand ha risposto, sfornando i Creamy Comfort Foundation.

[cestino] From Rome with Love #2 { prodotti finiti luglio-settembre 2017 }

3 comments
Sembra ieri che stavo in panciolle sul divano di casa mia a guardare telenovelas messicane dalle trame complicatissime sgranocchiando patatine alle dieci del mattino, e invece sono già tre mesi che la mia vita è stata infilata in un frullatore a velocità massima, ovvero mi sono trasferita a Roma (momentaneamente, continuo a ripetermi per superare il disagio estremo di essere qui, in una stanza a scrocco, con una valigia, due paia di scarpe e una sola palette di ombretti!). Quando sono arrivata in the Capital avevo portato con me qualche travel size, convinta che nel giro di una decina di giorni sarei tornata in terra sicula, ma poi le cose sono andate come sono andate, io sto ancora qui e ho dovuto sopperire alle mie esigenze cosmetiche con qualche acquisto + alcuni prodotti (contrassegnati da un asterisco* as usual) che mi sono stati inviati.

[bagno in camera] ... di Naturaverde Bio e la linea Disney Baby { pre/review }

3 comments
Ciao, mi chiamo Serena, ho ..enta...coff!coff!svuanasgheps anni e ho ricevuto un cofanetto pieno di prodotti firmati Naturaverde Bio di Sodico ma dedicati al mondo Disney, con tanto di DVD de La Bella e la Bestia che ho prontamente visto commuovendomi al pensiero di Angela Lansbury a.k.a. la mia adorata Signora Fletcher che canta nel 25esimo anniversario del cartone e ancor di più a quello che sono già passati 25 anni, poffarbacco!, da quando undicenne vidi quel film. Per cui ecco, anche volendo, non potrei mai dire niente di male su dei prodotti che mi hanno fatto ritornare con la mente alla bambina paffuta e gaudiosa che ero e comunque, al di là della nostalgia canaglia, va detto che sotto la mia lente d'ingrandimento sono finite delle referenze che rispettano anche la mia necessità di utilizzare prodotti delicati e coccolosi, anche se non sono madre e neppure bimba.

[portineria] ... di Verdemondo.it e tre prodotti in prova { pre/review }

1 comment
Ho sempre la sensazione di essermi trasferita a Roma da pochi giorni ma in realtà proprio oggi, guardando il calendario, ho realizzato che ormai la Capitale ha l'onore (!) di avermi tra i suoi abitanti da ben tre mesi. Tre mesi in cui non è mancato - prima di addormentarmi - il pensiero che urgesse un ritorno serio al blog perchè, a parte sporadiche incursioni e grandi promesse non mantenute (leggi: mentire spudoratamente a se stessi per sopravvivere al senso di colpa), di fatto l'ho messo in uno stand-by che aveva piuttosto l'aspetto del coma profondo. E siccome non ne sono per niente contenta, ho deciso di cambiare musica e forzare la profonda accidia nella quale questa Grande Bellezza mi ha immerso, quindi d'ora in poi aspettatevi un mare di blatere e cazzeggi as usual. Per cominciare si torna a discutere di prodotti in prova, per l'occasione offerti dal giovanissimo e-commerce VerdeMondo (u better support it!).

[bagno in camera] ... di Greenatural, Green&Beauty, SANA e novità { pre/review }

3 comments
Mancano 6 giorni all'inizio del SANA, la più importante fiera italiana del settore naturale e bio. L'hype è altissimo: le bloggers che da mesi hanno già ricevuto inviti e prenotato alberghi si scambiano appuntamenti e organizzano megaraduni; le aziende mandano biglietti gratuiti e sfornano sui social carrellate di immagini intriganti sulle novità che presenteranno; parteciperà persino una certa youtuber un tempo dedita al bio ma da mo' passata al lato più oscuro del trash; mentre io - che ve lo dico a fare - anche quest'anno non potrò esserci perchè la maledizione del SANA si ripete puntualissima, stavolta sotto forma di matrimonio di amici a cui non posso assolutamente mancare (proprio negli stessi giorni -_-'). Ma se dovesse capitarvi di passare dalla fiera di Bologna, oltre a rivolgere un pensierino alla sottoscritta che nel frattempo sarà intenta ad ingozzarsi di cocktail di gamberi e ballare la macarena, vi consiglio caldamente di dare un'occhiata allo stand di Greenatural e alle sue novità, di cui ho avuto una piccola anticipazione qualche mese fa.

[postazione makeup] ... del fluid foundation di Vegàle { review }

3 comments
Anche se resto sempre affascinata dalla maestria con cui certi MUA iotuberi riescono ad ottenere una pelle incredibile stuccandosi la faccia con cazzuolate di primer, fondotinta, correttori e ciprie, a me piace la base viso leggera ed è per questo che sul blog recensisco raramente - once in a blue moon direbbero gli inglesi - questo genere di prodotti. Un po' me lo posso permettere, ancora, perchè a parte qualche poro eccessivamente largo, un paio di discromie e qualche rughetta dove prima c'era la pianura, ho una pelle con poche imperfezioni da coprire. Però ecco, ogni tanto mi cimento anche io con il tentativo di ottenere la base perfetta e l'ultimo prodotto che ho messo all'opera è il Fluid Foundation di Vegàle, che oggi si becca la recensione.

[postazione makeup] From Rome with Love (and Less is More!)

8 comments
Okay, sto per farlo sul serio, per la prima volta in cinque anni (o sei? hashtag: nonricordarsiquandosièapertoilproprioblog). Intendo parlarvi di me, mapeddavvero. E non sarà una cosa semplice perchè, a parte qualche sparuta informazione lanciata qua e là sul blog, le scenette domestiche, i miei classici cazzeggiamenti, non sono una tipa che si è mai esposta troppo con la sua vita privata. Però ecco, non mi andava di tornare a scrivere dopo un mese di silenzio senza dare uno straccio di spiegazione su questa lunga latitanza: magari non gliene frega una cepparella a nessuno delle mie cose, ma io ci tengo alla buona educazione. Tuttavia, per non risultare troppo noiosa ho pensato di integrare questa specie di racconto/diario/confessione con un po' di makeup, che non fa mai storcere il naso a nessuno (casomai qualcuna si stesse chiedendo perchè nella foto ci siano trucchi et similia). Perciò eccomi qui, from Rome with love.

[angolo toelette] ... delle Salviette Struccanti Winni’s Naturel { flash review }

Leave a Comment
Le salviette struccanti per me sono l'estrema ratio per rimuovere il makeup e non le uso abitualmente all'interno della mia bedtime routine, a meno che: caso 1, sono in viaggio (in questo frangente le salviette sono la soluzione più comoda e meno ingombrante); caso 2, sono fisicamente provata, schiantata, distrutta e così stanca che l'idea di usare acque micellari, detergenti, tonici, pads e compagnia bella mi attizza quasi quanto quella di vedere l'ennesimo video dedicato al naturalmoccio della tubera di turno (quindi prendo una salvietta, mi strucco, mi sciacquo il viso e chi s'è visto s'è visto). Per ovviare alle due evenienze su descritte comunque, ho sempre con me una scorta di salviette: le ultime che ho provato sono quelle struccanti per viso, occhi e labbra di Winni's Naturel, che oggi si beccano questa flash review.

[angolo toelette] ... dell'Age Excellence Miracle Peel di Mossa, ovvero un campioncino stranamente recensito { flash review }

Leave a Comment
Non solo solita lanciarmi in recensioni accurate su un campioncino, ma stavolta faccio un'eccezione per la Age Excellence Miracle Peel di Mossa e la faccio perchè Mossa è una linea ecobio che sta prendendo piede e suscitando curiosità ma soprattutto perchè questo è un prodotto interessante.

[angolo toelette] ... dell'Eye Care Fluid, la novità per il contorno occhi di Martina Gebhardt { review }

4 comments
Una delle cremine più famose tra chi, come me, ha un contorno occhi secco, leggermente segnato e dove iniziano a rendersi visibili i segni del tempo che inesorabilmente ti ricorda che gli anta sono vicini è da sempre l'Eye Care di Martina Gebhardt. Io l'ho usato, lo scorso anno, durante l'inverno e mi sembrava davvero uno dei pochi prodotti per l'idratazione della zona perioculare in grado di fare qualcosa: poi è terminato e sono passata ad altro, non senza qualche rimpianto. Recentemente l'azienda mi ha proposto di provare una novità in gamma: si tratta dell'Eye Care Fluid, che in sostanza è la versione "estiva", più fresca e meno corposa, del classicone di cui sopra. L'ho messo subito al lavoro agli inizi di maggio e oggi - poco più di un mese e mezzo dopo - posso dire la mia su questa referenza.

[bagno in camera] ... delle maschere mani & piedi Sephora { review }

1 comment
Confesso di aver ceduto più e più volte al fascino indiscreto delle maschere di Sephora, non foss'altro che per le bustine coloratissime e i prezzi tutto sommato abbordabili che mi hanno spinta ad acquistarle pur sapendo, in alcuni casi, che sarebbero stati dei flop. E' andata così anche con le maschere per mani e piedi, che mi facevano simpatia ma di cui avevo già letto l'INCI e non è che ne fossi proprio proprio proprio entusiasta: ma le ho acquistate lo stesso, le ho volute testare e oggi, che è mercoledì ovvero giorno di flop, stanno tra le tante cose che ho provato nella vita e che non ricomprerei.

[angolo toelette] ... di Starskin, Lifting Lace, Eyes with Shut e perversioni cosmetiche { review }

Leave a Comment
Nell'era delle sheetmasks funny, divertenti, a forma di panda, pecora, tigre, orsetto, puccipucci picipici, Starskin Beauty se ne esce con una mini-collezione che ha toccato la mia (molto nascosta) indole seducente e ha sfornato una novità che farà impazzire le fan del carnevale di Venezia, di Eyes with Shut e della cultura gotica in generale: parlo delle nuove maschere in pizzo Lifting Lace™, l'ultima frontiera delle figate in ambito skincare e beauty. 

[bagno in camera] ... di Biopha, inviati di Chi l'ha visto? e prodotti ecobio da supermercato { overview }

1 comment
Se c'è una cosa che mi piace del blogging e, più in generale, dei social network, è la possibilità di interagire concretamente con chi perde due minuti del suo tempo a leggere i parti della mia mente, a guardare una foto che ho scattato e magari lasciare un commento. Ma il top dei top è quando qualche ragazza che segue le mie peripezie cosmetiche mi segnala una novità interessante sul mercato, una chicca, una linea di prodotti che ha visto in qualche negozio cittadino: in questa situazione si risveglia la mia anima da ricercatrice e io mi metto sulle tracce della segnalazione che gli inviati di Chi l'ha visto? possono solo accompagnare.

[cestino] ... di makeup decluttering & top of flop #1 { bocciati e cestinati }

4 comments
Si dice che uno dei vantaggi dell’essere disordinati è che si fanno costantemente delle scoperte entusiasmanti. Il che, da certi punti di vista, è vero: spesso mi capita di ritrovare nei meandri del mio armadio abiti dimenticati da secoli che risultano ancora fighissimi o di ripescare da un cassetto un prodotto con caratteristiche eccezionali. Ma in questi giorni di caos mentale nel quale sono immersa, sentivo il bisogno di fare un po' di ordine soprattutto in casa e sono partita proprio dalla postazione makeup, dove giacevano da tempo immemorabile cose inutilizzate e abbandonate, vuoi per la vecchiaia, vuoi per le cattive prestazioni. Ne è venuto fuori un piccolo decluttering, che ho intenzione di ripetere a breve, cui ho aggiunto alcuni floppazzi recentemente recensiti.

[postazione makeup] ... della Psicotropical Collection by Neve Cosmetics { preview }

2 comments
Ad allietare le mie noiosissime giornate di inizio estate, mentre mi trascino dal letto al divano, consumo il portatile a furia di guardare serie televisive, provo disperatamente a dimagrire e invece poltrisco - e quindi ingrasso, maledittttttione! - è arrivata qualche giorno fa la nuova Psicotropical Collection di Neve Cosmetics: una ventata di freschezza, colori inediti e contrasti poco usuali, che buca lo schermo e permette di immaginare look estivi dal sapore tropicale e, volendo, anche psichedelico. A state of mind, come la descrive l'azienda, perchè d'estate ci si può permettere di osare con tonalità a volte estreme.

[angolo toelette] ... di TNS Beach Club – Collezione Estate 2017 { review }

6 comments
Io sono quella che ha le mani orrende e non sa stendere lo smalto, ma siccome TNS mi vuole bene lo stesso oppure è un brand democratico che giustamente vuole arrivare anche alle dummies like me, ha deciso di inviarmi ugualmente due pezzi della collezione TNS Beach Club (anche se per una serie di disguidi i suddetti due pezzi sono arrivati con un ritardo clamoroso sulla tabella di marcia dell'azienda, che li aveva presentati ad aprile). Nel frattempo siamo entrati ufficialmente nella stagione più hot dell'anno, per cui non posso più perdere tempo e passo subito a raccontare di questa new collection trucco-unghie dedicata all'Estate 2017 e delle due referenze in mio possesso.

[postazione makeup] ... di una sinfonia per quartetto di mascara: Piteraq, Purobio, Neve Cosmetics, Too Faced { review }

5 comments
Ho iniziato a sviluppare la mia dipendenza da mascara a quattordici anni, quando ero ancora una ragazzetta che indossava un'improbabile salopette rosa per il suo primo giorno al ginnasio, roba da far rabbrividire persino Andrea Zuckerman che - diciamocelo - in Beverly Hills 90210 non era esattamente valorizzata dal look. Da allora ne ho usati centinaia (mascara, non salopette), considerandoli l'unico elemento del mio makeup veramente indispensabile. Avevo questo post in cantiere da un po', ma ho procastrinato perchè sono pigra e perchè dimenticavo sempre di fare le foto agli occhi, che tra l'altro mi vengono sempre malissimo. Oggi finalmente vi propongo il primo quartetto composto da tre mascara green e uno che invece decisamente non ha formulazione naturale ma, sfortunatamente, è anche il mio preferito del periodo.

[angolo toelette] ... dell'Aqua Micellare linea argan di Equilibra { flash review }

3 comments
Quando il portafogli piange e proprio non te la senti di andare in bioprofumeria - o peggio, di fare acquisti online - perchè sai che ne usciresti con un bottino composto da n prodotti, ergo ancora più al verde, il drugstore in versione italiana è la tua unica chance di sopravvivenza. E alla fida catena cittadina dedicata a detersivi/detergenti/coseperlacasa/quaelàunostanddimakeup io mi sono diretta anche la volta in cui necessitavo di uno struccante decente, non dispendioso, non terribile nell'INCI, trovandolo sotto forma dell'Acqua Micellare - Linea Argan di Equilibra. Ne avevo letto cose buone in giro, mi serviva perchè io prediligo struccarmi usando proprio le acque micellari e, benchè non fossi pienamente convinta, l'ho acquistato, lo sto usando da quasi due mesi e lo sto terminando proprio in questi giorni. Quindi posso dire la mia sui suoi pregi e difetti.

[postazione makeup] ... della BB Green a.k.a. Crema Viso Colorata Argan & Dattero di Delìdea bio { review }

2 comments
Ho la pelle piuttosto candida, diafana, se non cadaverica, che sì mi consolo pensando che nel Settecento il pallore era della nobiltà e l'abbronzatura della plebe, ma fondamentalmente mi sto perculando sa sola, e vivo l'estate male, molto male. Passi il problema dello spalmarsi sei chili al giorno di protezione solare 50+ perchè altrimenti mi ustiono pure i follicoli capillari e non è bello soffrire - nè tantomeno andare in giro color aragosta lessata - ma ciò che più mi urta è il fatto che la gente proprio ami rimarcare il fatto che sono mozzarellona gigante e già da fine maggio inizia a chiedermi con insistenza: ma a mare non ci vai? ma non ti abbronzi? Ecco, a parte il fatto che la gente normalmente lavora e a mare magari ci va ad agosto, per evitare di sentire le consuete domande quando proprio il pallore inside me si fa troppo evidente, io ricorro all'estrema ratio della bbcream colorata. L'ultima che ho provato è quella che recensisco oggi: la BB Green aka Crema viso colorata all'argan e dattero di Delìdea.

[angolo toelette] ... di Elena & Marilisa, ovvero le nuove Divine Mask di Sezione Aurea Cosmetics { review }

11 comments
La mia passione sfegatata e irrefrenabile per le maschere di tutti i tipi, fogge e colori ha prodotto una mostruosità nel mio bagno, dove troneggia in bella evidenza un angolo solo dedicato a questo settore cosmetico, la cui consistenza numerica farebbe impallidire persino la postazione di Cliona nostra, la regina delle mask-addicted. E anche se ho imparato a mie spese - in senso letterale - che nessuna maschera fa i miracoli dell'app bellapelle sui cellulari che tutte amiamo assai, ciò non mi ha ovviamente impedito di aggiungere recentemente alla mia collezione Marilisa ed Elena, le due nuovissime Divine Masks di Sezione Aurea Cosmetics.

[bagno in camera] ... di arancia & vaniglia, ovvero bagnoschiuma e latte corpo John Masters Organics { flash review }

3 comments
E' risaputo, perchè l'ho proclamato urbi et orbi: io amo John Masters Organics. Da tempo è il mio brand di riferimento in tema di luxury haircare - i suoi prodotti per la cura dei capelli sono sempre eccezionali, sotto ogni profilo - ma anche altre tipologie di referenze mi hanno lasciata sempre estremamente soddisfatta. Un esempio sono il Bagnoschiuma e il Latte Corpo Arancia Rossa e Vaniglia*, due vere e proprie chicche dalle caratteristiche fresche ed estive, con cui rilassarsi al termine della giornata, per assencondare la SPA-a-casa-tua-mania che per ora impazza.

[bagno in camera] ... della Maschera Riparatrice Capelli Avocado e Mandorla di Cosnature { review }

2 comments
Ci sono prodotti che sin all'inizio non ti convincono, ma anche se sai che non li riacquisterai una volta terminati perchè in giro c'è di meglio, pensi che una recensione non si nega a nessuno. Per cui eccoci a parlare di un'altra referenza firmata Cosnature: dopo le lodi tessute al siero viso all'olivello spinoso (recensito qui) oggi è il turno della Maschera Riparatrice per Capelli all'Avocado e Mandorla, che come quello ha un prezzo piccino e ottime caratteristiche, ma non ha saputo conquistarmi.

[angolo toelette] ... della Maschera Viso Idratante & Illuminante The Beauty Seed by Bioearth { review }

1 comment
Col cambio stagione, oltre ad essere in crisi per la prova costume che fortunatamente (o sfortunatamente, dipende dai punti di vista) ho rimandato a data da destinarsi, la mia pelle del viso ha fatto la muta che serpenti scansateve, nel senso che all'improvviso mi sono ritrovata con la faccia stranamente secca e dove prima c'erano due gote morbide ora ci sono due pagliette metalliche, di quelle per pulire lo sporco difficile dai piatti prima di infilarli nella lavastoviglie. Quindi fui sommamente felice di essere stata selezionata - nell'ambito del progetto Tester per Eco Bio Lovers* (number 3) - per provare la Maschera Viso Aloe di Bioearth, che promette di idratare e illuminare.

[postazione makeup] ... di Baciamibio by Bellezza bio Montalto { swatches & review }

Leave a Comment
Per la premiata serie "sempre sul pezzo": stavo spicciando casa (desperate housewife mode on) quando sono saltati fuori tre rossetti di cui avevo messo in programma di parlare alcuni mesi-freddi fa, perchè i loro colori si accordano decisamente al mood invernale. Ma siccome io sono perennemente in ritardo e cavalco gli hipe come il Bianconiglio di Alice, ho deciso di non aspettare il prossimo Natale e di dedicare ugualmente - nonostante si sia alle porte dell'estate - due parole ai rossetti Baciamibio di Montalto, non foss'altro perchè hanno rappresentato una piacevole novità nel panorama dei lipsticks biologici e naturali dell'ultimo anno. Come sempre, il post sarà corredato da faccioni vergognosi, che tanto ormai l'avrete capito che sono negata a scattarmi i selfie.

[angolo toelette] ... dello Scrub viso esfoliante e purificante all'Aloe di Omia Laboratoires { review }

9 comments
Non tutte le ciambelle riescono col buco per cui, anche se generalmente mi ritrovo ad apprezzare e promuovere i prodotti firmati Omia Laboratoires, stavolta tra le fitte maglie della mia appassionantissima (!!!) rubrica dei flop del mercoledì è incappata proprio una referenza di questo brand. Si tratta dello scrub viso esfoliante purificante all'aloe vera: un prodotto a cui perdono diverse pecche solo perchè ha un profumo buonissimo, ma che sostanzialmente non consiglierei di acquistare nè tantomeno riacquisterei. E mo' vi spiego le 13 Reasons Why (no, sono sicuramente di meno, ma per ora sto in fissa con questa serie).

[bagno in camera] ... di pelame, follicoli e gonne corte: è tempo di scrub collection! { overview }

6 comments
Lo dico con timore, orrore e raccapriccio: è arrivato il fatidico momento delle gonne corte e dei vestitini frou-frou. Una condizione che tento di rimandare il più possibile perchè ho le gambe così bianche che agli uffici tecnici dell'ANAS pensavano di usarle come paletti catarifrangenti in autostrada e poi, cosa ancora più grave, d'inverno la mia ignavia ha permesso una decantazione del pelamen simile a quella che fa il mosto nelle botti, per non parlare di tutto ciò che sta sottopelle (leggi: peli incarniti) e dei follicoli sempre in rilievo. Direi quindi che è tempo di mettere a segno un post che meditavo da tempo: una sorta di scrub collection, comprensiva di tutti gli esfolianti corpo in mio possesso, che ho ricominciato ad usare in questo periodo per arginare questa situazione tragicamente catastrofica.

[postazione makeup] ... della nuova collezione Resplendent, pennelli & palette Purobio Cosmetics { preview }

10 comments
Allora, abbiamo un problema. Per questo post dedicato alle novità Purobio Cosmetics, ovvero la nuova gamma di bronzer e illuminanti che va sotto la linea Resplendent ed esce accompagnata da un nuovo pennello very cool e da una Signora Palette magnetica, ho scattato una cinquantina di foto. Alcune le ho scartate, ma visto che i prodotti erano tanti e che contrariamente al solito le foto mi sono venute anche benino, nel post ce ne saranno parecchie. Dunque, deliziosa lettrice, allena il dito sullo scroll prima di proseguire nella visione di questa preview che ha tutto il sapore dello sculpting, del glow e del warm (dirlo in inglese fa sempre più figo, ma si parla ovviamente di base viso scolpita, luminosa e piena di quel calore tipico della bella stagione).

[angolo toelette] ... delle maschere Shaka / Biogei / L'estetista Cinica { review }

2 comments
Trovare uno stand cosmetico che non sia stato sistematicamente saccheggiato in un OVS di Palermo  dà la stessa sensazione che deve avere provato Armstrong quando mise piede per primo sulla Luna: euforia, incredulità, eccitazione. Sarà per questo che mi sono lasciata prendere dall'entusiasmo quando ho visto sugli espositori, in ordine e ben forniti, i prodotti che qualche mese fa Biogei ha realizzato in collaborazione con l'Estetista Cinica e potrei mentire spudoratamente dicendo che ho fatto acquisti per il bene della scienza, ma la verità è che davanti a certe cose non so resistere, soprattutto se hanno un aspetto curato e prezzi abbordabili. Tra le referenze che ho comprato, di cui parlerò in altre puntate, oggi dedico parole varie ed eventuali a quattro mascherine per viso e labbra di piccolo formato: 8 ore di sonno, Borse sotto gli occhi, Hangover Miracle e Baciami Stupido.

[angolo toelette] ... dei 7-Second Morning Mask Miracle Skin Mask Pads di Starskin { review }

1 comment
Ci sono cose che, nonostante tutti i tuoi sforzi, proprio non le puoi controllare: il trash e il voyeurismo su youtube, le piazzate di Morgan in tivù, le gaffe di Luca Giurato, l'amore a suon di cash tra Fedez e la Ferragni, il consumo inspiegabile di latte detergente che fa mia nonna e la mia passione sfegatata per la skincare, meglio ancora, per i trattamenti speciali che promettono una pelle da favola, meglio ancora di meglio ancora, ispirati alla routine coreana. Per cui ecco, quando mi sono vista recapitare a casa l'ultima novità firmata Starskin, che ha il lunghissimo nome di 7-Second Morning Mask Miracle Skin Mask Pads, io ho giubilato assai. Poi li ho provati, mi sono piaciuti e quindi oggi gaudiosamente vi beccate la recensione.

[postazione makeup] ... del mascara Mega Volume Miss Baby Roll di L'Oréal Paris { review }

11 comments
L'ultima volta che ho acquistato un mascara L'Oréal è stata nel 2010, anno in cui ero particolarmente affezionata al Voluminous x4 carbon black che - meritatamente - è ancora prodotto e resta uno dei grandi classici dell'azienda. Poi io sono passata al bio, e anche se ogni tanto qualche mascara decisamente non bio finisce per accattivarsi le mie simpatie (ne riparleremo a breve), sostanzialmente non ho più provato nulla del brand francese fino ad una settimana fa, quando partecipando una campagna tester promossa da alfemminile.com ho avuto la possibilità di valutare il nuovo mascara Mega Volume Miss Baby Roll. Da circa 6 giorni lo sto mettendo alla prova e, sebbene non entrerà di sicuro nella mia top five evah (per via della formulazione ma anche per alcune caratteristiche intrinseche), trovo che sia un mascara abbastanza valido e che faccia ciò che promette, ovvero donare volume. Ma procediamo con ordine.

[portineria] ... di shopping online, again, ovvero Haul Cuccioli d'Uomo #4 { unboxing }

18 comments
E' parecchio tempo che non pubblico un post-haul (aùùùùùl), il che non significa che io mi sia tenuta alla larga dallo shopping ma solo che mi sembrava piuttosto inutile ammorbarvi con le mie spese quando potevo comodamente parlarne tramite le stories di Instagram con il mio vocione spesso e sgradevole. Senonchè oggi faccio un'eccezione perchè sono molto soddisfatta del bottino portato a casa e in generale della mia quarta esperienza d'acquisto su Cuccioli d'Uomo: se ancora non conoscete il delizioso e-shop gestito da Laura e Francesco questa potrebbe essere l'occasione giusta per farvene un'idea.

[postazione makeup] ... di Alabaster Touch, la nuova cipria opacizzante Neve Cosmetics { review }

6 comments
Quando ero ccciovane ero convinta che la cipria fosse una roba da nonne. Poi un giorno ho iniziato a vedere pori e crateri dove prima c'era una pelle liscia liscia e a notare che il candore delle mie gote era emigrato per far posto al color grigio topo di chi non ha più l'età per fare le ore piccole e risvegliarsi fresca come un bocciolo di rosa: in quel momento ho compreso fino a fondo il valore - il significato - della cipria e capito che sarebbe diventata il mio cosmetico #maipiùsenza. Da tempo ne ho una del cuore, ma da qualche giorno è scesa nell'arena anche la Alabaster Touch di Neve Cosmetics*, ultima novità sfornata dal prolifico brand.


[bagno in camera] ... dei prodotti per l'haircare Gyada Cosmetics, lunghe riflessioni e un amore { review }

1 comment
Ho salutato con gioia e speranza l'arrivo a casa di tre prodotti (a cui poi ne ho aggiunto un quarto, andandomelo a comprare) firmati Gyada Cosmetics*, brand ecobio e siciliano! tutto dedicato ai capelli. Il fatto è che il balayage o qualunque altra cosa mi abbiano fatto in parruccheria un paio di mesi fa, inevitabilmente mi ha rovinato le lunghezze, seccandole a dismisura: ero quindi più che vogliosa di provare prodotti per l'haircare in grado di contrastare la legge di Murphy (ovvero quella per cui il fatidico day after il taglio e il colore i tuoi capelli non ti piaceranno più). Tuttavia con questi prodotti ho avuto un rapporto strano e controverso: le prime esperienze non sono state particolarmente positive e ho avuto bisogno di parecchio tempo per apprezzarne i pregi e comprenderne a fondo i difetti. Motivo per cui questa recensione cumulativa esce con un ritardo mostruoso.

[postazione makeup] di I love... Tinted Moisture Balm { review }

3 comments
Non credo di possedere qualcosa di più frivolo, infantile, kawaii e tutti gli svariati aggettivi che possono venirvi in mente per identificare qualcosa di grazioso ma poco consono alla mia veneranda età dei due tinted moisture balms di I love ... Cosmetics, che ho rinvenuto nel mio stash un giorno in cui ero stata posseduta dallo spirito di Marie Kondo e mi ero messa a riordinare in modo metodico la mia postazione makeup. Si tratta di due balsami labbra colorati, idratanti e dal profumo fruttato, che avevo acquistato da OVS parecchio tempo fa per via del packaging ma poi avevo totalmente snobbato, fino al ritrovamento di qualche giorno fa. Li ho provati sulle labbra e con sorpresa mi sono accorta che hanno delle potenzialità; poi facendo ricerche online ho scoperto che Cliona nostra li ha persino inseriti tra i suoi prodotti top del 2016. Perciò mi sono detta hey, ma recensiamoli anche noi (usando in modo assolutamente immotivato il plurale maiestatis).

[angolo toelette] ... del Siero viso all'olivello spinoso Cosnature from Primobio { review }

2 comments
Siccome è arrivata la primavera - e qui in Sicilia, a parte due giorni di freddo immotivato che mi ha fatto aggigghiari* giusto perchè avevo appena eliminato il piumone e i maglioni di lana, è arrivata in modo potente - ho nuovamente cambiato la mia skincare routine. Scordatevi dunque questo post, se mai lo avete letto: a breve dovremo riaffrontare l'argomento quasi esistenziale del come curo la mia pelle in questo periodo. Lo so che non vedevate l'ora: già, come no -_-. Intanto però posso recensire un prodottino che mi sta facendo piacevolmente compagnia la sera (e ogni tanto la mattina), prima di crollare come un sacco di patate sul letto e iniziare a russare come un camionista con la pesantezza di stomaco (sì, a quanto pare russo, o almeno così millanta colui con il quale spartisco il mio sonno), ovvero il siero all'olivello spinoso di Cosnature**.

[bagno in camera] .... del Balsamo Capelli all'Olio di macadamia di Omia { flash review }

6 comments
Ne ho usata solo una confezione, ma è bastata per farmi capire - una volta di più - che non sempre è necessario vendere un rene, passare la notte a fare zapping tra un e-commerce ed un altro a caccia di offerte, riempire carrelli virtuali di roba che poi alla fine non ti serve per raggiungere le spese di spedizione gratis, solo per accaparrarsi quell'unico buon prodotto ecobio di cui hai bisogno: a volte basta andare al supermercato. Per esempio, se hai bisogno di un balsamo per capelli molto buono, molto bello, molto profumato, con una formulazione verde, mentre fai la spesa butta un occhio allo scaffale e se trovi il Balsamo Capelli all'Olio di Macadamia di Omia acchiappalo al volo: secondo me non te ne pentirai. Io l'ho amato tanto che lo inserisco subito tra i prodotti top, rivelazione, maipiùsenza dell'ultimo periodo.

[cestino] À bout de souffle (fino all'ultimo respiro) #17 { prodotti finiti gennaio-marzo 2017 }

6 comments
Se hai tempo, molto tempo, da perdere, questa lettura potrà fare per te. Altrimenti scappa via, prima che sia troppo tardi, perchè si tratta di uno dei miei classici post alluvionali e lunghissimi, aggravato dal fatto che ho sforato di un mese e ora mi ritrovo con uno scatolone pieno di roba per questo consueto articolo dedicato ai finiti del periodo, anche se fortunatamente molte recensioni singole sono già comparse, qui è là, su questi lidi. Per amor di cronaca io ti ho avvertito: se hai deciso di proseguire, mettiti comoda.

[bagno in camera] ... di eBrand, again: ovvero bagnodoccia Coccolito & shampoo Capoeira { flash review }

2 comments
Perdonerete il gioco di parole, ma eBrand è stato, per me, il brand che non ti aspetti. Quello che non avevo mai sentito prima di questa interessante collaborazione e che è stato capace di stupirmi, in positivo, maggiormente. Dopo l'esperienza gradevolissima con la maschera/lenzuolo gigante schiarente in tessuto (recensita qui), ovvero una delle poche sul mercato italiano ad avere un INCI totalmente green, sono passata a provare due altri prodotti dell'azienda, afferenti alla linea ecobio Hair and Body: lo shampoo Capoeira e il bagnoschiuma Coccolito. Trovandoli entrambi molto buoni.

[angolo toelette] ... dell'Honey lip scrub di Sephora, ovvero disimpegni morali { flash review }

6 comments
Ci sono volte che entri da Sephora senza altre intenzioni che non curiosare svogliatamente ed esci con un sacchettino pieno di roba che ti provoca sensi di colpa stratosferici per via delle formulazioni, ma allo stesso tempo ti sembra di aver acquistato cose di cui proprio non potevi fare a meno. Quel figo del Dottor Mari (sì, per ora sono nel tunnel di In Treatment) lo chiamerebbe effetto Lucifero, ovvero quel meccanismo di disimpegno morale che risolve il dilemma inibendo la sanzione interna: non solo non si proveranno sentimenti di riprovazione ma l'autostima rimarrà integra e verranno perseguiti una serie di vantaggi personali (insomma, una bella auto-paraculata). Il che mi è successo più o meno con tutti i prodotti che ho acquistato nell'ultimo haul e soprattutto con l'honey lip scrub del brand.

[angolo toelette] ... delle Fate Bio, ovvero due prodotti per la skincare delle pelli sensibili { review }

5 comments
È da febbraio, più o meno, che sto testando sul mio facciozzo due prodotti firmati Le Fate Bio - e già solo il nome e le confezioni mi erano piaciute perchè mi ricordavano tanto la Trilly (o, italianizzata, Campanellino) di peterpaniana memoria (massì, coniamo neologismi improbabili). Ora, io ho la fortuna di avere una pelle "buona", che non fa troppi capricci per cui, il più delle volte, non litigo con le creme e i detergenti, a meno che non siano troppo (aggressivi questi o grasse quelle): ma comunque, con Le Fate Bio ho trovato per ora una sorta di pace per una skincare essenziale ma soddisfacente. Insomma, mi bastano questi due prodotti la mattina - insieme ad un buon contorno occhi - per essere a posto, ben idratata e liscia per tutta la giornata.

[postazione makeup] ... di Blending Drop & Blending Stamp, le due nuove truccospugne Neve Cosmetics { preview }

10 comments
Facciamocene una ragione: Neve Cosmetics, nonostante l'aspetto puccioso e angelicato dei suoi prodotti, nasconde in realtà un'anima diabolica. Perchè ogni mese è pronto a sfornare una novità che quasi costringe a rompere il maialino dei risparmi per le vacanze estive o, in alternativa, tirar fuori la carta prepagata perennemente saccheggiata, ricaricarla ed effettuare un acquisto. Stavolta, ad attentare i nostri magri risparmi sono arrivate le truccospugne: due blender rosa shocking, soffici come nuvolette, contenute in un packaging dall'aspetto graziosissimo (cioè, parliamone: spugnette con occhietti e sorridenti, e io mi dislinquisco) e con una trama interna davvero particolare. Impossibile resistere.

[bagno in camera] ... di PH Bio, la linea cosmetica biologica e naturale in vendita al Lidl! { overview }

10 comments
Avete presente la campagna online, che vede una gnocchissima Laura Barriales aggirarsi aggraziata e felice tra gli scaffali del Lidl, sorridente e rilassata come se si trovasse in un campo di margheritine in primavera? Ecco, a me sembra fantascienza. Non so come sia da voi, ma qui a Palermo fare la spesa al Lidl, a qualsiasi ora di qualsiasi giorno della settimana, è un po' come scendere nelle malebolge dantesche, con la differenza che al Lidl lo scontro di carrelli o restare incastrata nei corridoi perchè intere frotte di famiglie con bimbi urlanti al seguito inondano i reparti è la prassi, insieme al saccheggio degli scaffali dei prodotti che interessano a me. In questo clima da fare scorte in vista di una possibile terza guerra mondiale capirete perchè questo è uno dei discount che frequento il meno possibile in assoluto, nonostante le offerte, le promo e i prodotti interessanti che si possono trovare. L'unico motivo per cui, attualmente, affronterei la sfida psicologica del Lidl è riacquistare qualcosa del brand PH Bio che, sorprendentemente, mi sta piacendo parecchio.

[postazione makeup] ... di Velvet Compact Foundation e Velvet Powder, fondo compatto e cipria di Alkemilla { review }

4 comments
Toppare col colore del fondotinta o della cipria e camminando per strada  all'improvviso accorgersi di avere quell'orrendo stacco viso-collo che normalmente suscita il disdegno di tutte le makeup addict (e accorgersene sempre quando sei fuori casa, con la luce buona e giusta del sole, maledicendo quell'antro che chiami bagno e le sue lucine inutili che ti fanno apparire perfetta quando in realtà hai i baffi, lo stacco e il rossetto sbavath): questo è vero disagio. A me è capitato di recente con due prodotti Alkemilla - il Velvet Compact Foundation e la Velvet Powder - che avevo acquistato piena di entusiasmo e ora mi ritrovo sul groppone. E tuttavia questo clamoroso errore da parte della sottoscritta non deve inficiare la lucidità con cui condurrò la recensione su questi due prodotti, che hanno suscitato una certa curiosità nel mondo delle ecobiobiutilovers per le formulazioni, le prestazioni e i prezzi assolutamente abbordabili.

[bagno in camera] ... di Luce di ... Scintilla, nuova linea per capelli ecobio a base di erbe tintorie { review }

4 comments
Giulia è una bellissima ragazza con un'allure anglosassone, una lunghissima treccia bionda, uno sguardo aperto e un sorriso gentile. Ama e usa da sempre le erbe tintorie, che sono potenti, quasi magiche e ricche di fascino, però lo sa che per la gente come me (#genticomenoi) - che non ha mai tempo, non ha pazienza, non può permettersi pose lunghissime e trova ogni scusa valida per assecondare la propria pigrizia (tipo: c'ho la cervicale) - la loro preparazione e applicazione è una palla mostruosa. Ed è per questo motivo che le è venuta una Scintilla in testa (da cui anche il nome della sua linea): creare una linea per capelli ecobio a base di erbe tintorie, originale e innovativa, che esalta i riflessi naturali delle chiome e contemporaneamente sfrutta le proprietà nutritive e lucidanti delle erbette.

[postazione makeup] ... della Grungelic Collection by Neve Cosmetics, ovvero il mio mood anni 90 { review }

1 comment
Negli anni Novanta ero un'adolescente (in)quieta - non davo poi troppi problemi ai miei Vecchi - e vivace, decisamente sovrappeso, spesso imbronciata, che amava mostrarsi tormentata anche se poi questi tormenti si riducevano agli strazi degli amori mai ricambiati. Il mio mondo era compreso tra le assemblee di istituto e le occupazioni promosse da quelli belli, fighi e con quell'aria un po' maledetta, di cui innamorarsi perdutamente e fantasticare durante la noiosissima ora di storia dell'arte. Nelle orecchie avevo tante cose, ma di sicuro i Nirvana accompagnavano bene la mia rabbia e finta depressione e ancora oggi - quando ho voglia di sentire qualcosa di familiare - Nevermind è la mia prima scelta. Perciò la nuova collezione Grungelic di Neve Cosmetics è stata per me un tuffo nel passato e mi ha fatto venire quasi le lacrime agli occhi.

[postazione makeup] ... di Beleza!, la nuova collezione primavera-estate Purobio Cosmetics { review & swatches }

5 comments
Quando mi è arrivata la nuova collezione primavera/estate 2017 Beleza di Purobio Cosmetics, subito nella mia testa ha iniziato a risuonare la canzone di Roy Paci e gli Aretuska che qualche anno spopolò come colonna sonora di Zelig - quello divertente, condotto dalla Incontrada e Bisio - e che ancora non mi abbandona, perchè è uno di quei motivetti che fanno subito estate, spiaggie, abbronzatura e cose così, che sono più nella mia mente che nella mia esistenza. Beleza è in effetti una collezione che di primaverile ha poco, perchè è dominata da colori solari, vivaci, forti ed ha un claim che fa pensare, inevitabilmente, al Brasile.